Barumini, un gioiello che racconta la storia di Sardegna - Hotel Italia Cagliari

Dal 1928
PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

Noi penseremo a tutto il resto!

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

Noi penseremo a tutto il resto!

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

Noi penseremo a tutto il resto!

Da vedere

Barumini, un gioiello che racconta la storia di Sardegna

Alla scoperta di uno dei simboli più significativi dell'Isola di Sardegna 


Quando si parla di Sardegna, viene quasi automatico pensare ai Nuraghi, quelle immense costruzioni di pietra che, forse più di tutte, vengono associate alla nostra bella Isola mediterranea. In effetti i Nuraghe rappresentano una parte fondamentale della nostra cultura e della tradizione sarda. Questo perché la civiltà nuragica ha significato per noi circa 1000 anni di storia, durante i quali si sono poste le basi per una struttura sociale articolata e molto complessa, nonostante stiamo parlando di un periodo che va dal 1500 al 500 a.c. In Sardega sono presenti circa 7000 nuraghi, tra quelli che conosciamo fino ad oggi.


Il più famoso di tutti è, senza dubbio, quello di Barumini, “Su Nuraxi”, scoperto negli anni ’50 dal Professor Giovanni Lilliu e dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1997. Si tratta di un nuraghe complesso, costituito da diverse torri, la cui funzione doveva essere, almeno inizialmente, quella prettamente militare. In seguito, infatti, venne riutilizzato anche da popolazioni successive a quella nuragica. Questo nuraghe, durante l’età del ferro, venne distrutto e su sulle rovine comincio a svilupparsi un agglomerato urbano, che, ancora oggi, è visibile nell’area archeologica di Barumini e costituisce il villaggio nuragico, un labirinto fatto di vie strette, cisterne e pozzi. Un luogo che racconta la misticità di un popolo vissuto quasi 3500 anni fa.


Quando si visita la Sardegna, una tappa a “Su Nuraxi” diventa quasi un obbligo per riuscire a capire a fondo la cultura di una terra così antica e, a tratti, ancora misteriosa. L’area archeologica di Barumini è raggiungibile da Cagliari comodamente. Si tratta di un viaggio di poco più di un’ora e anche il territorio circostante merita, senza dubbio, una visita. Tutto intorno, infatti, si erge l’altipiano della Giara, una tipica area mediterranea, trasformata negli anni dal passaggio dell’uomo. E’ in questa zona che vivono indisturbati i famosi Cavallini della Giara, che in primavera si mostrano ai visitatori, mentre sono intenti a cibarsi dei ranuncoli acquatici, di cui la Giara è ricca.


Un’escursione quella a “Su Nuraxi” e alla Giara che vale un viaggio nella Sardegna più autentica. Noi abbiamo pensato di inserirla in un percorso tutto incentrato sulla scoperta della Sardegna Archeologica (trovate il link in fondo alla pagina), ma potete anche prenotare la vostra gita fuori porta con le nostre guide selezionate. Chiedeteci maggiori informazioni in reception o scriveteci per avere tutte le indicazioni necessarie.

Se volete fare un tour virtuale di "Su Nuraxi" cliccate qui.

Pacchetto Sardegna Archeologica