La tavola di Natale: pronti a cucinare? - Hotel Italia

Dal 1928
PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

Noi penseremo a tutto il resto!

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

Noi penseremo a tutto il resto!

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

Noi penseremo a tutto il resto!

Da gustare

La tavola di Natale: pronti a cucinare?

Questo sarà un Natale sicuramente diverso, ma troveremo il modo per metterci a tavola e celebrarlo con il tradizionale gusto sardo

A Natale siamo tutti sempre pronti a metterci intorno ad un tavolo. La conviviali e la tradizione passa attraverso la cucina e i pranzi e le cene sono un’occasione per stare insieme e gustare qualcosa di buona. Lungo tutto lo stivale le tradizioni culinarie sono tantissime e tutte diverse e anche qui in Sardegna abbiamo le nostre tradizioni radicate. E anche se le differenze tra le diverse zone possono essere molteplici, una cosa è certa, nelle tavole sarde ci si affida per le tradizionali feste natalizie, a prodotti tipici e locali, che sono l’orgoglio della terra sarda. E se qualche contaminazione estera è comune trovarla, la struttura portante dei pranzi e delle cene delle feste rimane ancorata alle tradizioni.

Ecco cosa si porta in tavola nei giorni in cui si festeggia il Natale.

Antipasti


Gli antipasti della tradizione prevedono piatti di salumi, come prosciutto e salsiccia, olive e formaggi, come il classico pecorino stagionato. Presenti solitamente anche quando è previsto un menù di pesce. A cui si aggiunge immancabile, in caso si sia progettato un pranzo di mare, uno dei piatti più famosi della Sardegna, la bottarga, servita con sedano o pomodorini, oppure semplicemente tagliata a fette su un crostino di pane che mantenere tutto il suo sapore originale.


Primi


Tra i primi troviamo alcune delle paste più famose della Sardegna, come i malloreddus conditi con un sugo alla salsiccia, ravioli ripieni e i tanto amati culurgiones, tipici della zona dell’Ogliastra. Non è raro per il giorno di Natale trovare anche delle zuppe, come quella tipica della Gallura, a base di pane raffermo e brodo di pecora.


Secondi

Protagonista induscusso dei menù di Natale è sicuramente la carne. Il consumo di maialetto, agnello e capretto, possibilmente cucinati allo spiedo, fanno parte della tradizione. Spesso sono presenti nelle tavole anche con diverse preparazioni, come l’agnello in umido con i carciofii. Ad accampagnare questi piatti ricchi e gustosi delle semplici verdure da pinzimonio e le classiche patate, fatte al forno o sotto la cenere.

Dolci

I dolci tipici della tradizione sarda variano da zona a zona, ma sono diffusi in tutto il territorio. E’ possibili trovare pardule, amaretti, dolci sardi, mostaccioli, pane di sapa e la tanto adorata seadas rigorosamente servita con il miele, il tutto accompagnato da il tipico liquore al miro a a filu 'e ferru, l’acquavite della Sardegna.