Ricette di Caglari: sa burrida a sa casteddaia - Hotel Italia

Dal 1928
PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

Noi penseremo a tutto il resto!

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

Noi penseremo a tutto il resto!

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

Noi penseremo a tutto il resto!

Da gustare

Ricette di Caglari: sa burrida a sa casteddaia

Nella tavole cagliaritane si sente spesso il sapore e il profumo del mare. Ed è dal mare che arriva anche sa burrida a sa casteddaia

Immaginate una mattinata di sole. Il vento di maestrale che vi accarezza leggero la pelle. La brina del sale che arriva dal mare. 

Immaginate il vociare fitto fitto che prende sempre più forma al vostro ingresso nel mercato di San Benedetto. I banchi sono pieni di pesce fresco, quasi ci sia una sorta di festa, tra le spigole, gli scorfani e i muggini del Golfo. Le vecchine forti, con le loro ceste stracariche di frutta e verdura. E quel profumo che caratterizza la città di Cagliari. 

Ora aggiungete un pizzico di fame e la voglia di una ricetta della tradizione. Quel che vi serve è semplicemente scegliere il bancone giusto. Quello che vi offre i gattucci, anche puliti che a far meno fatica spesso viene più fame. Non dimenticate qualche noce, magari portate al sud da qualche uomo di Belvì, di quelli che custodiscono il segreto della longevità dei sardi. Ecco, ci siete. Siete pronti per mettervi ai fornelli e preparare una delle ricette più identitarie di Cagliari: sa burrida a sa casteddaia. Non fatevi prendere dalla fretta, eh. QUesta è una ricetta che va a braccetto con la pazienza dei pescatori del borgo vecchio di S. Elia. 

Sa Burrida a sa casteddaia

Ingredienti: 

- 1 kg di gattucci di mare 

- 20 noci 

- 2 spicchi di aglio 

- 4 foglie di alloro 

- pomodori secchi 

- 1 cipolla 

- 100 ml di olio d'oliva 

- 100 ml di aceto 

- sale q.b. 

Preparazione: 

- Separate i gattucci dai suoi fegatini e metteteli da parte

- Fate lessare i gattucci per circa 15/20 minuti in abbondante acqua salata, a cui avrete aggiunto l'alloro e i pomodori secchi

- Tritate finemente gli spicchi di aglio e la cipolla e fateli rosolare con l'olio d'oliva

- Aggiungete anche i fegatini e le noci tritate

- Con una forchetta schiacciate bene fino a formare una sorta di cremina

- Sfumate con l'aceto

- Sistemate in una pirofila i gattucci e copriteli per bene con la crema ottenuta

- Fate riposare in frigorifero almeno per 24 ore

Ora lo sentite il profumo del mare?