L’estate sta finendo, largo all’autunno e al periodo della vendemmia - Hotel italia Cagliari

Dal 1928
PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

Noi penseremo a tutto il resto!

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

Noi penseremo a tutto il resto!

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

Noi penseremo a tutto il resto!

Da vivere

L’estate sta finendo, largo all’autunno e al periodo della vendemmia

Onore al Dio Bacco: ritorna il tempo della vendemmia

La vendemmia. Quel periodo dell’anno sospeso tra estate e autunno, in cui si compie un rito antico e carico di tradizione.


Eccolo. Arriva quel  periodo lì. Quello della vendemmia. Un periodo di giubilo e felicità, che storicamente porta festeggiamenti e sagre. La sua celebrazione risale ai tempi degli antichi romani, quando ci si rivolgeva a Bacco, porgendogli quell’uva appena raccolta, che, con un processo non tanto differente da quello moderno, si trasformava prima in mosto e poi in vino. Le famiglie si riunivano dalle prime luci dell’alba per raccogliere quei deliziosi chicchi zuccherini e trasformali in vino. Ci si spostava numerosi per le campagne per assicurare la raccolta, che in pochi giorni doveva soddisfare il bisogno di un anno intero. Ci si incontrava nei campi, si lavorava e si metteva al sicuro l’uva nelle cantine, pronta per vinificare. E si festeggiava il buon operato, una volta concluso, sorseggiando, ovviamente, un buon bicchiere di vino.


Sicuramente i metodi di raccolta nel tempo sono cambiati, ma ciò che è rimasto intatto è il sapore di festa, che accompagna il momento della vendemmia. Ed infatti in questo periodo sono numerose le sagre che si svolgono per celebrare la raccolta dell’uva. O meglio, dovremmo dire erano, visto che questo è un periodo strano, complicato e difficile per le sagre. 

Questo però non toglie la voglia di andare a scoprire vitigni e luoghi del vino. E quale migliore occasione per visitare una cantina se non durante la festa del raccolto? Anche in Sardegna, come in tutta Italia, prende vita la manifestazione, promossa dal Movimento Turismo del Vino: Cantine Aperte in Vendemmia 2020. Le cantine aprono le proprie porte ai visitatori per condividere la gioia della vendemmia e festeggiare il buon raccolto. 


Ma il bello non finisce qui. Perché i vini sardi potranno essere ammirati e gustati anche in occasione delle Cantine Aperte a San Martino, dal 7 all'11 novembre e per Natale, nel mese di dicembre, per festeggiare la chiusura dell'anno in cantina.


Il programma è in costante aggiornamento, soprattutto per quello che riguarda le normative anti - Covid sempre in evoluzione.  In ogni caso sul sito del Movimento Turismo Del Vino troverete il nome e il contatto di tutte le cantine aderenti in Sardegna.