Giornata mondiale del mare: 5 consigli pratici per imparare a tutelare il nostro mare

Dal 1928
PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

Noi penseremo a tutto il resto!

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

Noi penseremo a tutto il resto!

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

PRENOTA LA TUA VACANZA O IL TUO VIAGGIO D'AFFARI A CAGLIARI

Noi penseremo a tutto il resto!

Da vivere

Giornata mondiale del mare: 5 consigli pratici per imparare a tutelare il nostro mare

Qui in Sardegna il mare è un affare serio. Lo amiamo, lo veneriamo. Ma siamo sicuri di sapere come fare per proteggerne la salute e la bellezza? 

L’11 aprile si è svolta la giornata nazionale del mare dedicata alla sensibilizzazione nei confronti della tutela delle acque. Una giornata che ci rende particolarmente sensibili, perché viviamo in un’isola meravigliosa circondata dall’acqua e che dal mare prende la sua forza e la sua bellezza. Il mare è il cuore del nostro pianeta, prendercene cura è come prenderci cura di noi stessi.


Mari, oceani e ghiacciai sono un patrimonio da preservare. Ricoprono il 70% della superficie del nostro pianeta e sono responsabili per il 50% della produzione dell’ossigeno che respiriamo. Dalla loro salute dipende il nostro benessere quotidiano. Per questo motivo è sempre più importante imparare a preservarlo e tutelarlo.


L’estate si sta avvicinando e anche il momento in cui passeremo più tempo nelle spiagge e a contatto con l’acqua e il mare. Un mare che, purtroppo, è sempre più sofferente a causa dei comportamento dell’uomo e del suo sfruttamento incondizionato. Un mare ormai troppo intessuto di plastica ed inquinato, la cui condizione mette a repentaglio anche tutte le specie che ci vivono.


Il nostro comportamento può essere d’aiuto per la tutela del mare. Piccoli gesti quotidiani, piccoli sforzi e cambiamenti che, se perpetuati nel tempo, da sempre più persone, possono contribuire in maniera tangibile a proteggere il nostro mare.


Ecco qualche consiglio utile per proteggere il nostro oro blu.


Preferiamo bottiglie di acqua riutilizzabili alla plastica ed evitiamo posate e bicchieri usa e getta. 


Tuteliamo chi nel mare ci vive, stelle marine, granchi, pesciolini, non sono giocattoli, appartengono al mare e lì devono restare


Raccogliamo i nostri rifiuti per evitare che si disperdano in mare ed evitiamo di lasciare mozziconi di sigarette e gomme da masticare nella sabbia.


Scegliamo con cura creme, olii e protezioni solari per evitare di riversare nel mare agenti inquinanti ogni qualvolta entriamo in acqua.


Facciamo scelte consapevoli. Ogni volta che facciamo acquisti, che scegliamo cosa mangiare, che decidiamo come muoverci, ogni nostra scelta ha un impatto sul nostro pianeta e sul nostro mare per questo motivo noi con i nostri comportamenti possiamo fare tanto per tutelarlo.